Sempre più Aziende decidono di investire nell'arte contemporanea iniziando una collezione d'arte aziendale per dare potenziamento all'immagine stessa dell'azienda e alle volte per dare lustro al proprio patrimonio pubblicamente con delle collezioni permanenti.
I vantaggi sono notevoli, perché:

  • il possesso di opere d'arte non è soggetto a tassazione;
  • una società o un'impresa può scalare per intero i costi delle opere acquistate, con un risparmio fiscale del 35% in 5 anni (7% all’anno). A condizione che le opere vengano esposte nei locali di rappresentanza;
  • i liberi professionisti possono dedurre l’1% del loro fatturato come spese di rappresentanza, esponendo le opere di cui sono proprietari;
  • collezionare arte contemporanea è un modo di investire il capitale aziendale;
  • una collezione permette di creare e rafforzare l'identità aziendale e di distinguersi dalla concorrenza;
  • esporre opere d'arte migliora l'ambiente di lavoro e la qualità della vita.

Richiedi informazioni

Campo obbligatorio *