Gianquinto Alberto

Gianquinto Alberto

Alberto Gianquinto nasce nel 1929 a Venezia e si laurea in Economia e Commercio a Ca' Foscari. Nel 1954 espose alla Fondazione Bevilacqua la Masa vincendo il primo premio. Del 1957 è la sua prima personale alla Galleria del Cavallino di Cardazzo. L'anno dopo vince nuovamente il primo premio della Bevilacqua la Masa. È stato invitato alla Biennale di Venezia nel 1956 e nel 1962 con un gruppo di opere e nel 1978 con una sala personale. Ha fatto parte del gruppo "Il pro e il Contro” con i pittori Attardi, Calabria, Farulli, Guerreschi, Guccione e Vespignani e i critici d'arte Antonio Del Guercio, Dario Micacchi e Morosini, legato all'area del cosiddetto “realismo esistenziale”.

È presente di Roma nel 1959, 1965, 1969 e 1987. Nel 1963 una sua opera viene esposta alla mostra Contemporary Italian Paintings, allestita in alcune città australiane. Nel 1963-64 espone alla mostra “Peintures italiennes d’aujourd'hui", organizzata in medio oriente e in nordafrica. Si trasferisce a Jesolo nel 1983. Nel 1988 collabora con il pittore Natale Addamiano per la realizzazione di un progetto per il comune di Polcenigo. Si spegne a Jesolo nel 2003.

Nel 2005 è stato ricordato con una retrospettiva al Museo Correr. Nel 2012 è uscito un primo catalogo generale  ragionato della sua Opera. Nel 2017 viene ricordato con una mostra al Convento del Carmine di Marsala. Nel 2018 presso la sala Gelli della Biblioteca Civica di Jesolo, viene allestita un’importante mostra antologica con le opere di Casa Gianquinto.

Gianquinto Alberto

Dimensione: 120x100

Tecnica: olio su tela

Anno: 1964

Gianquinto Alberto

Dimensione: 100x150

Tecnica: olio su tela

Titolo: Bagnante

Anno: 2001